Il centrosinistra conquista la Basilicata: Pittella nuovo presidente

pa_banner

POTENZA – Marcello Pittella del Pd è il nuovo presidente della Regione Basilicata ma il partito più forte, a giudicare dai numeri e quello del non voto. Oltre la metà dei 575.160 elettori sono rimasti a casa. Il neo presidente a chiusura dei seggi e già dalle prime proiezioni che facevano registrare un vantaggio consistente ha affermato: «Provo gioia e amarezza: gioia per il risultato che va profilandosi, amarezza per il marcato astensionismo».

Intanto, Pittella conferma con questa sua vittoria anche la giusta intuizione della sua candidatura. La poltrona da governatore ha anche un altro peso: quello di essersi imposto a dispetto delle indicazioni dei maggiori esponenti del partito, dando una prima indiscutibile dimostrazione di forza. Oltretutto, proprio il Pd si appresterebbe, dopo un calo nelle elezioni politiche del febbraio scorso, a tornare ad essere il primo partito quasi in ogni zona della Basilicata. Il dato sul partito del non voto parla chiaro: solo il 47,6 per cento degli elettori lucani sono andati a votare, contro il 62,8 di tre anni prima.

Sul versante del secondo classificato Tito Di Maggio candidato di Scelta civica si conferma “eterno secondo” sullo scenario politico lucano. Speranze spente per il M5S che aveva dato l’impressione di poter diventare il secondo partito. Non ha sfondato, scavalcato nettamente dal centrodestra.