Il Benevento in dieci resiste a Frosinone. Al Matusa termina 0 a 0

BENEVENTO – Il Benevento in dieci pareggia a Frosinone e strappa un buon punto che fa morale in vista della prossima sfida di venerdì prossimo contro il Pisa. Gara condizionata dall’espulsione di Anaclerio tra le fila sannite dopo soli quattro minuti dall’inizio della gara che ha stravolto i piani degli uomini di Carboni, il quale è stato costretto a sostituire Montiel ed inserire Som per ovviare al rosso.

pa_banner

Il Benevento  gioca una partita accorta e va vicino al gol nella prima frazione con Mancosu, sulla cui conclusione dalla distanza, Zappino è stato super a deviare in angolo.

Il Frosinone, d’altra parte, non è stato mai pericoloso tranne le conclusioni dalla distanza di Frabotta e Curiale.  Nel secondo tempo, padroni di casa vicini al gol con Ciofani il cui colpo di testa si è stampato sulla traversa. Il forcing finale dei ciociari non produce alcun risultato grazie alla difesa giallorossa che ha ritrovato, finalmente, lo smalto dei giorni migliori con Signorini autentico baluardo, versione muro.

 

 

TABELLINO

Frosinone (4-3-1-2) Zappino; Frabotta, Bertoncini, Russo, Blanchard (36′st Paganini); Frara, Altobelli, Gessa (15′st Aurelio); Soddimo (45′pt Cesaretti); Curiale, Ciofani. A disp. Mangiapelo, Biasi, Gucher, Gori, Paganini, Aurelio. All. Roberto Stellone.

Benevento (4-3-3) Gori; Zanon, Signorini, Milesi, Anaclerio; Agyei, Di Deo, Mancosu; Campagnacci (9′st Espinal), Evacuo (32′at Buonaiuto), Montiel (10′ pt Som). A disp. Baiocco, Som, Vacca, Espinal, De Risio, Buonaiuto, Altinier. All. Guido Carboni

Arbitro: Sacchi di Macerata (Camillucci – Bellagamba) Ammoniti: Frabotta, Frara, Gori, Signorini.

Note: al 7′ pt espulso Anaclerio per fallo di mano. Angoli: 3 a 2 in favore del Benevento