Stadi e violenza, Alfano ai presidenti: Nuova legge e tolleranza zero

MILANO – Un emendamento per favorire l’ingresso di capitali privati nella costruzione di nuovi stadi e una task-force sulla sicurezza.

E’ quanto ha garantito il ministro dell’Interno e vicepresidente del Consiglio, Angelino Alfano, oggi a Milano alla riunione con le società di Serie A nella sede della Lega Calcio, a Milano. L’assemblea ha trattato il tema della violenza, violentemente riproposto dopo i fatti di Salerno di otto giorni fa, in occasione di Salernitana-Nocerina, e quello della costruzione di nuovi impianti. “Nella legge di stabilità di prossima approvazione – ha affermato Alfano -, verrà inserito un emendamento che favorisca la costruzione di nuovi stadi, in particolare stimolando in tal senso l’iniziativa privata”.

A questo tema è legato a filo doppio il tema della violenza: “Avremo la mano fermissima, perchè amiamo il calcio vero”. Della task force annunciata da Alfano faranno parte il capo della Polizia, il presidente dell’Osservatorio sulle manifestazioni sportive, di quello sulle attività razziali e i rappresentanti che la Lega dovrà designare. “Il modello – ha poi aggiunto il titolare del Viminale – dovrà essere il modello Brighton, che prevede lo stadio come luogo ricreativo, dove oltre alla partit asi potranno fare anche mostre e trascorrere l’intera giornata nella tranquillità familiare”.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.