Ministro Lorenzin: metodo Stamina non è stato brevettato,Vannoni ha fatto firmare al Ministero vincolo riservatezza

ROMA – Il metodo stamina creato da Vannoni sta facendo parlare di sè perchè da un lato gli ammalati di patologie neurodegenerative vogliono, giustamente, tentare tutte le strade possibili per le cure, dall’altro il comitato scientifico organizzato dal ministero della salute ha bocciato in prima istanza tale metodo. 

pa_banner

A questo punto sono molti gli scienziati che vorrebbero studiare ed approfondire il metodo stamina ma il Ministero nopn può divulgare le caratteristiche del metodo per un accordo di riserevatezza firmato Vannoni.
A parlare del metodo stamina, dopo il ribaltamento del giudizio effettuato dal Comitato Scientifico che per effetto della sentenza del Tar del Lazio dovrà essere re-istituito, è il Ministro della Salute Lorenzin:

“Mi sono consultata con l’Ufficio legale del ministero perché anche io avrei voluto pubblicare immediatamente la relazione del Comitato Scientifico in modo tale da dare libero accesso ai dati per tutti, ma mi è stato risposto che non è possibile.
Siamo vincolati poichè il metodo non è stato brevettato e quindi Vannoni ha fatto firmare al ministero un vincolo di riservatezza. Capisco molto bene il senso di quell’appello perchè c’è un desiderio condiviso da parte tutti di sapere, visto che tutti i risultati vengono messi sempre in dubbio. Io continuo a ribadire che sarebbe stato opportuno da parte di Stamina Foundation rendere pubblico il metodo considerando che ci sono altri modi per proteggere il loro investimento finanziario“.

Rendere pubblico il metodo per consentire ad altri ricercatori di avere un quadro completo sui risultati è impossibile dunque e la matassa la districherà solo il Tribunale.