Napolitano richiama il Parlamento: Accelerare il provvedimento per l’indulto

pa_banner

ROMA – La lettera di un mese fa indirizzata ai due rami del Parlamento, e che indicava la misura dell’indulto come necessaria per alleviare i problemi nelle carceri, pare essere stata accantonata.

La situazione dei penitenziari in Italia non è cambiata, e ciò porta il Presidente della Repubblica a richiamare l’attenzione sulle diverse direttive dell’Unione Europea che ci intimano di migliorarne le condizioni entro sei mesi. Così Giorgio Napolitano ha avvertito: “Il Parlamento deve avere il senso di responsabilità necessario per dire che vuol fare innanzitutto un provvedimento di indulto o dica chiaramente che non è necessario nonostante la sentenza della Corte di Strasburgo”.