Papa Francesco: La tratta delle persone è un crimine contro l’umanità, non siamo merce

pa_banner

CITTA’ DEL VATICANO – Ancora una volta Papa Francesco ha usato parole chiare per condannare i mali di questo secolo. Lo ha fatto nella giornata durante la quale è stato diffuso il Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2014. Il Pontefice ha affermato: “La necessità di politiche che servano ad attenuare una eccessiva sperequazione del reddito. Auspico politiche efficaci per assicurare l’accesso ai capitali, ai servizi, alle risorse educative, sanitarie, tecnologiche”. E nella stessa occasione Papa Francesco ha condannato le organizzazioni criminali e la corruzione che secondo Papa Bergoglio “Offendono gravemente Dio”. A ciò si è aggiunta la difesa della vita umana contro la tratta degli esseri umani: “La persona umana non si dovrebbe mai vendere e comprare come una merce. Chi la usa e la sfrutta, anche indirettamente, si rende complice di questa sopraffazione. La tratta delle persone è un crimine contro l’umanità, e occorre unire le forze per liberare le vittime e per fermare questo crimine”.