Roma, arrestato in strada un protagonista delle bocche cucite al Cie

pa_banner

ROMA – Appena rimesso in libertà e immediatamente ri-arrestato.

E’ il caso di un palestinese di 31 anni, precedenti per reati vari e irregolare in Italia, protagonista nei giorni precedenti al Natale della protesta all’interno del Cie di Ponte Galeria, a Roma, durante la quale circa dieci immigrati si cucirono la bocca.

L’uomo, liberato subito dopo Natale, è stato sopreso la notte scorsa in viale Guglielmo Marconi, zona Eur, a ribaltare e prendere a calci decine di moto e motorini parcheggiati e altrettanti bidoni dell’immondizia in ghisa. Il palestinese, completamente ubriaco, è stato sorpreso da una gazzella dei Carabinieri, contro i quali si è anche scagliato. Portato in caserma ed arrestato, verrà sottoposto al processo per direttissima.