Tifosi della Lazio arrestati, la Bonino: Rilasciati i primi quattro

pa_banner

VARSAVIA – Sono stati liberati i primi quattro tifosi della Lazio, sui ventidue che erano stati arrestati lo scorso 28 novembre a Varsavia, in seguito a scontri con la Polizia polacca.

Ad ufficializzare la scarcerazione è stata ieri sera il ministro degli Esteri, Emma Bonino, parlando alle commissioni riunite di Camera e Senato. “Altri quattro – ha aggiunto la titolare della Farnesina – verranno liberati venerdì”. Il caso era scoppiato prima della gara di Europa League Legia Varsavia-Lazio, quando un gruppo consistente di tifosi biancocelesti aveva affrontato la Polizia a colpi di fumogeni (secondo loro) o di pietre (a dire delle forze dell’Ordine polacche). Imprigionati, il loro ritorno in Italia era stato richiesto anche dal presidente del Consiglio Enrico Letta durante un incontro ufficiale con il ministro dell’Interno di Varsavia, che però aveva definito “banditi” i tifosi. La Bonino aveva reagito dichiarando di valutare l’espulsione dell’ambasciatore polacco dall’Italia. Si è dunque andati vicinissimi allo scontro diplomatico, evitato con una soluzione salomonica: pare che sia già stato rilasciato chi è senza accuse.