Il film di Checco Zalone è la pellicola italiana più vista di sempre

pa_banner

ROMA – Di sicuro la popolarità non fa il paio con il valore eccelso delle cose, ma un dato da guinnes dei premiati fa sempre piacere. Questo sta capitando al nuovo film di Checco Zalone, “Sole a catinelle”, che supera i 50 mln di incasso (dati Cinetel)  divenendo così il film italiano più visto di sempre.

Il film è anche Biglietto d’oro alle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento ed ovviamente entusiasta dei risultati è il produttore Pietro Valsecchi: “il dato-dice Valsecchi- si inserisce in un contesto di rinnovata energia e interesse per il cinema italiano che dalla fortuna oltreoceano di Paolo Sorrentino con La grande bellezza al successo di La mafia uccide solo d’estate di Pif, dimostra vitalità e dinamismo”.

Il dato ovviamente fa sorridere ancora di più se si pensa che film come Baaria o Nuovo Cinema Paradiso o La Leggenda del Pianista sull’Oceano di Giuseppe Tornatore o Le conseguenze dell’Amore di Paolo Sorrentino o Sud e Mediterraneo di Salvatores non sono nemmeno riusciti ad entrare in questa “classifica”.

Che sia questo lo specchio dei tempi di un’Italia che vuole leggerezza e temi poco impegnativi che facciano ridere e riflettere poco?