A Johannesburg novanta leader mondiali per la commemorazione di Nelson Mandela

pa_banner

JOHANNESBURG: E’ il giorno della commemorazione di Mandela. Dalle prime ore di questa mattina le porte dello Stadium di Johannesburg sono state aperte per accogliere le migliaia di persone che tra canti e preghiere, com’è del resto nella tradizione africana, stanno rendendo omaggio al leader del proprio Paese ma soprattutto all’uomo che ha fatto bene al mondo intero. Molti i capi di Stato e di Governo che stanno arrivando presso la struttura sportiva. Per Nelson Mandela sono arrivati a Johannesburg circa novanta leader mondiali, tra cui il presidente degli Stati Uniti Barack Obama che interverrà durante la celebrazione. A rappresentare l’Italia ci saranno il presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta e la presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini. E’ proprio Letta a ricordare la necessità che l’Italia partecipasse all’addio al leader: “Nelson Mandela è stato un riferimento per tutta l’umanità. Per me è un dovere essere qui – ha affermato Letta”. Questa è soltanto la prima tappa dei funerali di Mandela. Infatti, domani la salma di Tata, il “grande vecchio” come viene affettuosamente chiamato in Sudafrica, sarà esposta per tre giorni a Pretoria. I funerali solenni di “Madiba”, uno dei nomi coniati da chi voleva bene a Mandela, si svolgeranno il 15 dicembre a Qunu, il suo villaggio, nella provincia di East Cape.