Berlusconi: Se mi arrestano in Italia ci sarà la rivoluzione

pa_banner

PARIGI – Berlusconi non ha nessuna voglia di lasciare il campo di battaglia politica. Ogni occasione è buona per lanciare messaggi chiari ai suoi avversari per far capire che resta il leader di Forza Italia ed è pronto alla prossima sfida elettorale. Così Silvio Berlusconi a radio Europe 1 ha affermato: “Possono controllarmi il telefono, mi hanno tolto il passaporto e possono arrestarmi quando vogliono. Ma non ho paura, se lo fanno ci sarà una rivoluzione in Italia. Non si può mettere in galera qualcuno che sta facendo campagna elettorale contro chi ha utilizzato il suo braccio giudiziario per impedirgli di fare politica”. Inoltre, Berlusconi ha poi chiesto le elezioni Italia il 24 maggio, giorno in cui si vota per l’Europa ma pare che l’ex leader del centrodestra non tenga conto del fatto che una legge europea impedisca lo svolgimento delle elezioni politiche nello stesso giorno di quelle europee.