Barack Obama: Nelson Mandela è stato un gigante della storia che ha dato molto all’umanità

pa_banner

JOHANNESBURG – E’ stata una folla incontenibile quella che ha partecipato alla commemorazione di Nelson Mandela. Centinaia di capi di Stato e di governo hanno reso omaggio al leader sudafricano. Tra le sorprese della giornata di certo c’è da registrare l’ovazione ricevuta dal presidente Usa Barack Obama. Il presidente e la first lady Michelle hanno salutato spesso la folla che dalle gradinate dello stadio spesso ha invocato i loro nomi. “È difficile esprimere con parole la vita di un uomo, quando lo si ricorda. Ed è molto più difficile per un gigante della storia, che ha condotto una nazione verso la giustizia, e in questo processo ha mosso miliardi di persone in tutto il mondo”. Con queste parole Barack Obama ha parlato di Nelson Mandela nel suo intervento a Johannesburg per la commemorazione di “Madiba”, morto a 95 anni. “Io e Michelle abbiamo beneficiato delle battaglie di Mandela per i diritti civili. Negli Stati Uniti e in Sudafrica c’è voluto il sacrificio d’innumerevoli persone per risolvere la questione del razzismo. Nelson Mandela è unico e non vedremo mai più uno come lui. È l’ultimo grande liberatore del ventesimo secolo. La sua lotta è stata la nostra lotta. Il suo trionfo, il nostro trionfo. La vostra dignità, la vostra speranza, hanno trovato espressione nella sua vita, e la vostra libertà, la vostra democrazia sono il lascito di quest’uomo. Le idee non possono essere prigioniere delle mura di un carcere o essere uccise dalla pallottola di un assassino”.

Ma la commemorazione di Mandela è stata anche l’occasione per un saluto storico tra il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e Raul Castro. Obama ha stretto la mano al leader cubano Raul Castro allo stadio di Johannesburg dove i due si trovano per la commemorazione di Nelson Mandela.