Cuperlo: Se Renzi attacca il governo ci lascia perplessi e mette a rischio l’unità del Pd

pa_banner

ROMA – Ormai la battaglia per la segreteria nazionale del Partito democratico si è cristallizzata tutta tra Gianni Cuperlo e Matteo Renzi. E’ quest’ultimo a lanciare parole politicamente molto pesanti all’indirizzo del governo Letta. “Il Pd deve tirare fuori il coraggio, l’orgoglio, la responsabilità. Non può soltanto inseguire ciò che fa il Governo o il resto della maggioranza, deve iniziare a dire le cose che secondo noi servono e su questo essere molto duro”. Il controcanto arriva da Cuperlo: “L’intervista di Renzi, quando parla del fatto che se si va a votare Berlusconi ‘asfalta’ Alfano fa riflettere perchè in verità è un assist alla posizione di Berlusconi che oggi vuole che questo governo cada. Preoccupa che anche indirettamente rischi di fare da sponda alla posizione di Berlusconi. Se Renzi lancia un ultimatum al governo e dice ad Alfano che verrà asfaltato da Berlusconi, questo ci lascia perplessi, e mette a rischio l’unità del partito. Sono fiducioso: penso che la situazione del Paese sia difficile, per cui il primo pensiero non è la corsa alla segreteria del Pd, però penso che ci saranno moltissime persone ai gazebo, più di due milioni”.