Franceschini attacca Alfano sulla posizione assunta da Renzi nei confronti del Governo

pa_banner

ROMA – Le questioni del Partito democratico continuano ad influenzare la vita del governo Letta. Questa volta a confronto ci sono Matteo Renzi e Dario Franceschini che vengono stuzzicati da alcune dichiarazioni di Angelino Alfalnol leader del Nuovo Centrodestra. A replicare è il primo cittadino di Firenze: “Caro Alfano noi non pensiamo alle poltrone, ma al bene del Paese, dell’Italia”. Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini rincara la dose e lancia, soprattutto al Paese e agli iscritti del Pd che saranno alle prese con le primarie dell’8 dicembre: “So che non farà cadere il governo, lo pungolerà dall’esterno. C’è un’intesa tra Enrico e Matteo, sono amici da tanti anni. Renzi guiderà il partito e Letta il governo in un anno, il 2014, fondamentale per le Riforme. I numeri sono più ridotti ma sicuramente c’è maggiore coesione e il fatto che Berlusconi e quelli della minaccia costante ‘o questo o cade’ siano all’ opposizione fa sì che sarà più facile governare anche se è un governo di intese transitorie e non va dimenticato”.