I nomi della segreteria Renzi: le deleghe di legalità e Sud alla campana Picierno

pa_banner

ROMA – Epifani introduce i lavori della conferenza stampa e ruba qualche secondo al sindaco di Firenze per un aggiornamento sull’affluenza alle primarie: “I votanti saranno di certo 2milioni e 900mila votanti. Siamo di fronte ad una risposta concreta al sentimento di antipolitica che attraversa il Paese. Nello stesso tempo quanto è accaduto ci carica di grande responsabilità. Un grazie a tutti i volontari e a tutti coloro che hanno partecipato alle primarie”.

Matteo Renzi con lo stesso piglio con cui ha fatto campagna elettorale risponde alle domande della stampa. Lo fa subito dopo aver annunciato la composizione della segreteria: “Grazie ad Epifani. Lavoreremo insieme. Il dato delle primarie parla è importante per il Pd e la politica italiana. Sono dati di grandissimo interesse. Un grazie a chi crede nella politica. Per quanto riguarda la segreteria, ho chiesto una mano a dodici persone per far funzionare il partito: sono 5 uomini e 7 donne: Luca Lotti (coordinatore della segreteria), Stefano Bonaccini (enti locali), Filippo Taddei (responsabile economico), Davide Faraone (welfare e scuola), Francesco Nicodemo (comunicazione), Maria Elena Boschi (riforme), Marianna Madia (lavoro), Federica Mogherini (Europa), Deborah Serracchiani (infrastrutture), Chiara Braga (ambiente), Alessia Morani (giustizia), Pina Picierno (legalità e sud), e Lorenzo Guerini come portavoce della segreteria. L’esecutivo del Pd ha una età media di 35 anni.