Letta: Aboliremo il finanziamento pubblico ai partiti. L’Italia sta uscendo dalla crisi

pa_banner

ROMA – Il premier Enrico Letta dopo aver ottenuto la fiducia continua la sua linea di risanamento, e rispetto ai risultati ottenuti resta ottimista tanto da annunciare che la riforma del finanziamento pubblico ai partiti si porterà in Consiglio dei Ministri e sarà abolito, e che l’Italia si sta allineando all’Europa: “L’Italia sta uscendo dalla crisi. Abbiamo riagganciato la crescita, e questo è il segnale più bello per il nostro futuro. Ora vogliamo riprendere a fare politica estera e politica estera economica nei confronti di un’area che tradizionalmente ci interessa, e ci interessa perché la consideriamo vicina”. Parole pronunciate in occasione della conferenza Italia-America Latina.

Intanto, questa mattina alle 9.30 si terrà la riunione del Consiglio dei ministri con all’ordine del giorno il decreto legge per interventi urgenti di avvio del Piano ‘Destinazione Italia’, per il contenimento delle tariffe elettriche, gas ed RC-auto, per l’internazionalizzazione, lo sviluppo e la digitalizzazione delle imprese, nonché misure per la realizzazione di opere pubbliche ed Expo 2015. Misure di semplificazione per l’avvio delle attività economiche, per l’accesso al credito, per i finanziamenti ed agevolazioni alle imprese (collegato alla legge di stabilità 2014). Accordo interno tra i rappresentanti dei Governi degli Stati membri dell’Unione europea, relativo al finanziamento degli aiuti dell’Unione europea forniti nell’ambito del quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020 in applicazione dell’Accordo di partenariato ACP-UE.