Terra dei Fuochi, c’è il decreto del Consiglio dei Ministri

pa_banner

ROMA – L’allarme scattato nelle scorse settimane nella Terra dei Fuochi ha messo in moto una serie di iniziative che hanno portato alla adozione di un decreto da parte del Consiglio dei Ministri.

Ad annunciare questo importante e atteso provvedimento è stata Nunzia De Girolamo, ministro dell’Agricoltura del governo Letta. “Ok al decreto terra dei fuochi in Consiglio dei Ministri”. Le novità contenute nel decreto sono molto importanti. Infatti, viene introdotto nell’ordinamento italiano il reato di combustione dei rifiuti. E’ inoltre stabilita la perimetrazione delle aree agricole interessate e della campagna ed entro 150 giorni tutti i terreni saranno controllati. Il decreto per le emergenze ambientali ed industriali contiene anche norme per le imprese di interesse strategico nazionale. In particolare nuove misure anche per l’Ilva. Tra queste, ci saranno norme per lo sblocco delle risorse sequestrate e per accelerare le procedure amministrative dei cantieri. Molto soddisfatto il Presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta che ha dichiarato: “Oggi per la prima volta le istituzioni nazionali affrontano l’emergenza Terra dei fuochi. Va in Parlamento ma è già norma da oggi. Si tratta di una risposta senza precedenti, forte, netta per recuperare tempo perduto”.