Sbarca a Salerno Notre Dame de Paris in versione non udenti

pa_banner

SALERNO – L’Accademia Europea Sordi Onlus di Roma e il Convitto Nazionale Statale “T. Tasso” di Salerno presentano Notre Dame de Paris di David Zard in versione per i sordi in Lingua dei Segni Italiana (LIS) e sottotitolata. Lo spettacolo si terrà il prossimo 11 gennaio alle ore 20.30 al Teatro Augusteo di Salerno e sarà presentato domani, mercoledì 8 gennaio, alle ore 11.00, al Comune di Salerno, nella Sala del Gonfalone, alla presenza del Vice Sindaco di Salerno Eva Avossa e di Laura Santarelli, ideatrice dell’evento.

L’iniziativa ha come obiettivo il superamento delle barriere alla comunicazione, consentendo ai sordi di seguire l’opera insieme agli udenti, garantendo così l’applicazione di un diritto sancito dalla Convenzione Onu per le persone in condizioni di Disabilità.

Un classico che ha fatto sognare intere generazioni e che racconta una storia d’amore che non si ferma neanche davanti alla diversità. Come cerca di fare questo evento che vuole dimostrare che ci si può aprire alla disabilità e all’incontro con gli altri.

Lo spettacolo di circa due ore è accessibile ai sordi grazie all’uso delle tecnologie e dell’interpretazione della LIS in Performance Interpreter per dimostrare a tutti che le barriere comunicative possono essere infrante.

Regista e ideatrice dell’evento è Laura Santarelli del Tg1 Rai LIS, figlia di sordi e già proveniente da esperienze teatrali musicali per sordi nelle edizioni di Sostieni le Mie Mani 1 e 2, alle quali è stata conferita la Medaglia al merito del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Per informazioni e prenotazioni scrivere a l.santarelli70@gmail.com E’ possibile seguire la pagina facebook dell’evento https://www.facebook.com/events/401745663261704/415070448595892/?notif_t=plan_mall_activity con aggiornamenti e foto dello spettacolo.

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.