A settantuno anni muore Eusebio, ex stella del calcio portoghese

pa_banner

LISBONA – E’ morto nella notte, a causa di un arresto cardio-circolatorio, Eusebio da SIlva Ferreira, stella del calcio portoghese degli anni ’60.

Ne dà notizia il sito del Benfica, squadra di Lisbona con la quale giocò per quindici anni, dal 1960 al 1975, mettendo a segno ben 317 reti in 301 gare disputate. Con la Nazionale portoghese, invece, la sua media è più bassa: 41 reti in 64 partite. In tutto, ben 585 reti in 571 gare. Numeri che lo portano ad essere unanimemente considerato l’attaccante portoghese più forte della storia.

Soprannominato la Pantera Nera, Eusebio, originario del Mozambico, vinse il Pallone d’Oro nel 1965 e due volte la Scarpa d’Oro (1968 e 1973).