L’Aquila, operazione Do ut Des della Polizia: otto arresti legati alla ricostruzione

pa_banner

L’AQUILA – “Do ut Des” è l’operazione condotta nelle prime ore del mattino dalla polizia di Stato per eseguire otto arresti, di cui quattro agli arresti domiciliari, e perquisizioni in tutta la provincia dell’Aquila per vicende legate all’inchiesta sul post terremoto. La procura della Repubblica dell’Aquila da tempo stava indagando su appalti e tangenti che vedono coinvolto anche il Comune dell’Aquila. Le accuse vanno dal millantato credito alla corruzione, alla falsità materiale e ideologica e appropriazione indebita. Secondo la Procura tutti reati commessi nel capoluogo nel periodo che va dal settembre 2009 al luglio 2011. L’entità delle presunte tangenti contestate è di 500 mila euro.