L’Italia piange Claudio Abbado, grande maestro scomparso a 81 anni

pa_banner

BOLOGNA – Claudio Abbado è scomparso stanotte all’età di 81 anni.

Il grande maestro, nominato senatore a vita il 30 agosto scorso da Giorgio Napolitano, ha ceduto nella sua casa di Bologna alla malattia che lo aveva assalito un po’ di tempo fa. È stato direttore de La Scala, della Staatsoper di Vienna e dei Berliner Philharmoniker. Ha diretto tutte le più grandi orchestre del mondo, che gli hanno portato riconoscimenti unanimi nella letteratura musicale sinfonica e operistica.

Negli ultimi anni, accanto al protrarsi della sua carriera, aveva dato inizio ad una meritoria opera per la divulgazione e la conoscenza della musica, in particolare a vantaggio di quelle categorie e fasce di popolazione maggiormente emerginate. Ha inoltre creato orchestre per coltivare e valorizzare giovani talenti musicali.

Cavaliere di Gran Croce sin dal 1984, l’onorificenza più alta tra quelle peviste in Italia, nel 2003 aveva fondato a Bologna l’Orchestra Mozart, volta proprio alla valorizzazione dei giovani talenti. Già dal novembre scorso aveva cancellato gl appuntamenti msicali per questione di salute.