Calciomercato: retromarcia Inter, salta lo scambio Vucinic-Guarin con la Juve?

fiera modificato

MILANO – Era un’operazione nata in mattinata e avviata a conclusione nel giro di poche ore.

Mirko Vucinic all’Inter, Fredy Guarin alla Juve. Il colombiano, ansioso di cambiare aria perché non eccessivamente considerato da Mazzarri e più volte beccato dalla tifoseria, sarebbe andato a rinforzare il reparto mediano di Conte (che già lo aveva richiesto tre anni fa), mentre il montenegrino, che lo stesso Conte lascia puntualmente in panchina dopo l’esplosione di Llorente, sarebbe stato una toppa ai fallimenti estivi nerazzurri Icardi e Belfodil.

Quando i due giocatori avevano già salutato i compagni e lasciato i rispettivi ritiri, ecco la retromarcia improvvisa dell’Inter: niente più scambio. Le due squadra avevano trovato l’accordo per uno scambio a titolo definitivo, anche se l’Inter reclamava un conguaglio. Vucinic e Guarin avevano già raggiunto la sede della loro nuova società per effettuare le visite mediche, quando è arrivato l’altolà dei nerazzurri, “convinti” dalla durissima presa di posizione degli ultrà che non avrebbero gradito nè Vucinic in maglia nerazzurra nè la cessione di uno dei migliori giocatori in rosa ai rivali storici. La situazione è di stallo, Guarin è a Torino e preme per firmare con la Juve, mentre l’Inter starebbe puntando Hernanes.

La soluzione sarebbe stata trovata: Thohir, che dall’Indonesia aveva bloccato tutto, avrebbe optato per un prestito del centrocampista colombiano.