Caso Guarin, Marotta: Inter poco seria, basta trattative con loro

pa_banner

TORINO – COme previsto, il giorno dopo la gara di Roma, la Juve dice la sua sul caso del mancato scambio Vucinic-Guarin con l’Inter. 

La società bianconera non si limita ad un comunicato, ma indice una conferenza stampa affollatissima, durante la quale a parlare è il direttore generale Beppe Marotta. “Il motivo principale di questa conferenza stampa – spiega Marotta – è la mancanza di correttezza nei confronti dei calciatori, professionisti seri. La mia presenza qui è necessaria per tutelare la Juventus e i professionisti che sono stati maltrattati”. Una sequela di parole di fuoco contro la dirigenza dell’Inter, che all’ultimo ha voltato le spalle ad un accordo già preso e formalizzato addirittura “da un messaggio di assenso definitivo all’operazione che Thohir ha inviato ad Agnelli alle 10:48”.

Marotta parla di “disagio incredibile nei confronti dei calciatori, entrambi professionisti seri. Vucinic – che è assolutamente idoneo a giocare, al contrario di quanto ho letto da qualche parte – aveva già svuotato l’armadietto e salutato tutti. Per me, che tratto i calciatori da trent’anni, è la prima volta che assisto ad uno spettacolo così increscioso. Mi guarderò bene dall’imbastire una nuova trattativa visto che hanno dimostrato mancanza di serietà”, chiude Marotta, annunciando di aver concesso due giorni di permesso a Vucinic, “per chè per lui il contraccolpo è stato davvero grosso”.