Duello Renzi-Fassina, chiarimento rinviato alla direzione nazionale del Pd

pa_banner

ROMA – Un duello a distanza che si chiarirà durante la direzione nazionale del Pd convocata per il 16 gennaio.

Lo scontro Fassina-Renzi pare non rientrare ed è sempre più evidente la frattura tra i due esponenti democratici. Causa della scossa politica la battuta del segretario nazionale “Fassina chi?”. E’ intervenuto sulla questione anche il presidente nazionale del Pd Gianni Cuperlo che ha dichiarato: “Sono colpito per le dimissioni di Stefano Fassina. E ancor più dispiaciuto per l’episodio che le ha generate. In un partito servono le idee ma, assieme, serve il rispetto per le persone. Tutte, a cominciare da quelle che fanno parte della tua stessa comunità. Oggi la battuta del segretario del nostro partito non è stata una traduzione felice di questo spirito. Mi auguro si tratti di un incidente e nulla più”. Dopo una serie di repliche per ultimo è intervenuto Stefano Fassina che ha messo sotto accusa la gestione del partito troppo personalistica da parte del segretario Matteo Renzi.