La De Girolamo: Privacy violata. Renzi: La Idem si è dimessa

pa_banner

ROMA – Va avanti la questione-De Girolamo. 

Ad intervenire, stavolta, è lo stesso ministro, coinvolta in una bufera relativa ad intercettazioni bollenti durante incontri tenuti nella casa di suo padre. La De Girolamo ha annunciato “un esposto in relazione alla captazione illecita di conversazioni registrate abusivamente e alla loro divulgazione attraverso i mezzi di informazione”. Viene dunque contestato il metodo utilizzato, oltre al fatto che in tutta questa storia, ufficialmente il ministro per le Politiche agricole non è ancora indagata.

Gli avvocati della De Girolamo, Pecorella e Leone, dovranno “le responsabilità di tutti coloro che con atti e fatti gravemente lesivi della mia privacy hanno tentato di ledere la mia immagine e la mia onorabilità”, ha affermato l’esponente di Ncd. Parole non accolte dal Partito democratico, che con il suo segretario Matteo Renzi va all’attacco della titolare del dicastero di Largo Santa Susanna: “La Idem si è dimessa – ha ricordato Renzi cinguettando con chi gli poneva domande -, dimostrando uno stile completamente diverso”.