Letta annuncia nuove privatizzazioni e per le Poste si pensa a vendere azioni ai dipendenti

pa_banner

ROMA – Ormai il dato è tratto. L’annuncio arriva direttamente dal premier Enrico Letta: “Per Poste ed Enav quest’anno si faranno altre operazioni di privatizzazione che consentiranno all’Italia di presentare un percorso di riduzione del debito che sarà la prima del nostro Paese dopo 6 anni di crescita continuata. Ma la novità sarà anche rappresentata da due atti del Consiglio dei Ministri con i quali si procede a dare il via libera all’inizio del percorso di privatizzazione di Poste ed Enav: in entrambi i casi si tratta della cessione di quote non di controllo. Infatti, la privatizzazione di una quota di Poste si realizzerà con l’idea di destinare ai dipendenti della società una parte di queste azioni”.