Sardegna, M5S fuori dalle regionali: troppe polemiche e Grillo rinuncia

pa_banner

CAGLIARI – La decisione ha lasciato parecchio l’amaro in bocca per quanti si aspettavano di sostenere il Movimento 5 Stelle alle regionali in Sardegna.

Ma in Sardegna per le regionali del 16 febbraio non ci sarà il movimento che ha portato nel panorama politico un vero e proprio terremoto. Il Movimento 5 Stelle non ha infatti trovato l’intesa sul nome del candidato governatore e pare che siano state proprio le polemiche a frenare la scelta del candidato. Il leader  Beppe Grillo ha deciso così di non concedere l’uso del simbolo per l’appuntamento elettorale. Per l’elettorato dei 5 Stelle c’è il rompete le righe e adesso dovranno decidere chi sostenere per dare al governo dell’isola una svolta dopo la gestione del centrodestra. Evitato lo stesso scenario in casa del Partito democratico. Le fratture alla fine sono state ricucite e la scelta è caduta sull’economista sassarese Giuseppe Pigliaru, rimasto in campo dopo la rinuncia dell’eruoparlamentare Francesca Barracciu, al centro di polemiche legate a una indagine sull’utilizzo dei fondi del Consiglio regionale.