Messi vale 400 milioni? Niente paura, al Psg pensano al colpaccio

PARIGI – Esistono notizie che paiono avere dello straordinario, nel senso etimologico del termine: sono completamente fuori dall’ordinario.

Quella che parla di un’offerta del Psg per Lionel Messi è esattamente una di queste. Non per la notizia in sé, ma per l’entità della cifra e per il modo con cui quest’ultima scaturisce. Gerardo Molina, professore ed esperto di marketing, ha elaborato quello che potrebbe essere il valore di mercato della stella argentina del Barça: circa 400 milioni di euro. A prescindere dallo stellare livello tecnico del giocatore in questione, infatti, la cifra è venuta fuori tenendo in considerazione quelli che potrebbero essere (e in realtà per la società azulgrana già sono) gli introiti derivanti dalla commercializzazione del marchio-Messi. Un marchio che “tira” molto più di quello di Cristiano Ronaldo, il cui valore, sempre secondo gli algoritmi del professor Molina, si attesterebbe intorno ai 160 milioni di euro.

Lo stesso Molina ha affermato a Cadena Ser che tre società europee gli hanno chiesto di fare una valutazione di Messi. “Non solo – ha aggiunto -, una società europea sarebbe disposta a tutto pur di acquistarlo”. Immediatamente, com’è ovvio, è partita la caccia alla società in questione: chi, se non il Paris Saint-Germain degli sceicchi, proseguirebbe dritto verso la meta, nonostante un costo attestato di 401.274.000 euro? Insomma, sotto la Tour Eiffel stanno seriamente valutando se procedere con questa operazione, che, va detto, secondo il professor Molina avrebbe anche a queste cifre un impatto economicamente positivo.

Una sola domanda: e se alla Pulce salta il ginocchio in allenamento?

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.