Ucraina, ancora scontri a Kiev: l’Ue minaccia sanzioni

fiera modificato

KIEV – Non si fermano, nella capitale dell’Ucraina, i combattimenti tra polizia e manifestanti antigovernativi nel centro di Kiev. La tregua annunciata ieri sera dal presidente ucraino Viktor Ianukovich sembra essere già terminata. Gli insorti hanno costretto gli agenti delle forze speciali ucraine ad arretrare abbandonando le posizioni conquistate in Maidan, la piazza centrale di Kiev. A farla da padrone sono colpi di arma da fuoco e continui incendi. Intanto a Kiev arriva il  ministro degli Esteri francese Laurent Fabius che, prima di essere ricevuto dal presidente ucraino Viktor Ianukovich, ha detto a radio Europe 1. “Dirò che bisogna fermare la violenza, che è evidentemente inaccettabile, e che ci apprestiamo questo pomeriggio ad adottare sanzioni contro i responsabili della violenza”.