Dzemaili e Insigne affondano il Sassuolo: tre punti aspettando la Roma

pa_banner

REGGIO EMILIA – Napoli corsaro a Reggio Emilia, dove ha ragione del Sassuolo con una rete per tempo. Davanti a cinquemila sostenitori azzurri, la squadra di Benitez cancella la pessima prestazione dell’andata con una gara caratterizzata da una netta supremazia e da alcuni momenti di difficoltà. Una rete di Dzemaili suggella una prima frazione tutta (o quasi) all’attacco. Pochi, pochissimi i pericoli corsi dagli azzurri di Benitez, privi  di Callejon, Jorginho e Inler, squalificati, e con Reina in panca per precauzione, sostituito da Rafael.

Su un campo che falsa ogni azione e ogni singolo passaggio, le due squadra danno vita ad una gara così come ce la si aspettava. Napoli a fare la partita, Sassuolo a ripartire in contropiede. Tre conclusioni di Hamsik nel primo quarto d’ora (tutte fuori dallo specchio) sono il timbro della volontà azzurra di schiacciare i neroverdi nella propria metà campo. Prima di un diagonale di Insigne intercettato da Pegolo, è Higuain, sempre in movimento e sempre più centravanti di manovra, a divorarsi un’occasione clamorosa su servizio perfetto di Insigne.

Solo la fine del primo tempo vede i padroni di casa reagire, cercando di mettere in campo maggiore aggressività. Anche la ripresa inizia su questa falsariga, ma la sfuriata del Sassuolo dura pochi minuti: giusto il tempo per assistere al raddoppio. La conclusione di Insigne è fenomenale, la sfera muore a mezza altezza e libera la gioia della punta partenopea. Ma è fatale che il Napoli, con la difesa alta, possa soffrire determinati movimenti. Così, prima Zaza e poi Sansone fanno venire i brividi a Rafael, bravo soprattutto nella seconda occasione. Benitez sostituisce Higuain (contusione alla schiena per il Pipita) con Pandev e Henrique per Hamsik. In particolare, il macedone riesce in pochi minuti ad incidere sulla gara, difendendo palla, saltando avversari e servendo benissimo i compagni di squadra per il contropiede.

Proprio in contropiede, il Napoli ha per ben quattro volte l’opportunità di arrotondare il punteggio. Due volte Insigne, poi Dzemaili (traversa) e in ultimo Mertens, che salta tutta la difesa ma viene stoppato da Pegolo. Finisce due a zero, il Napoli in giallo non sbaglia un colpo e si avvicina alla Roma. 

TABELLINO 

Sassuolo (3-4-3): Pegolo; Antei, Cannavaro, Ariaudo (36′ st Floccari); Gazzola, Marrone (21′ st Chisbah), Brighi, Longhi; Berardi, Floro Flores (17′ st Zaza), Sansone. A disp: Pomini, Polito, Pucino, Missiroli, Mendes, Farias. All. Malesani

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Fernandez, Ghoulam; Dzemaili, Behrami (40′ st Radosevic); Mertens, Hamsik (34′ st Henrique), Insigne; Higuain (25′ st Pandev). A disp: Reina, Colombo, Britos, Contini, Reveillere, Zapata. All.:Benitez

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 37′ Dzemaili, 10′ st Insigne (N)

Ammoniti: Marrone, Ariaudo, Longhi, Zaza (S), Insigne, Dzemaili, Radosevic (N)