Napoli, Higuain carica a modo suo: Non sono felice, manca la giusta mentalità

fiera modificato

NAPOLI – Non si può dire certo che il pareggio interno contro il Genoa dell’ex Calaiò non abbia lasciato strascichi nel gruppo azzurro. 

Dopo il “mi sono rotto il c…o” che Aurelio De Laurentiis ha pronunciato lasciando lo stadio a fine gara, arriva lo sfogo da condottiero di Gonzalo Higuain, presente con Marek Hamsik ad un evento organizzato all’Hotel Vesuvio. “Non possiamo buttare via così tanti punti, soprattutto in casa”, ha affermato il Pipita, autore anche lunedì sera di una prestazione di livello superiore e di una rete che ha fatto brillare gli occhi a tutti. “Siamo un progetto giovane, giovane. Il gruppo deve ancora acquisire la mentalità vincente, manca convinzione ma da un certo punto di vista è anche normale”.

“Ma non potete chiedermi di sorridere ed essere contento, oggi non lo sono. Diciamo sempre di aver capito gli errori ma puntualmente li ripetiamo. Non va bene così. Sto segnando con regolarità, ma preferirei segnare di meno e vincere di più”, ha chiuso il suo mezzo sfogo il puntero della Nazionale albiceleste. Domani, intanto, al San Paolo arriva lo Swansea, che domenica ha messo in serissima difficoltà uno squadrone come il Liverpool. Mancare il passaggio del turno vorrebbe dire gettare altre ombre su una squadra che finora non ha convinto al 100%.