Concorso esterno: condannato Lombardo, ex governatore della Regione Sicilia

Fiera Di Calitri prova

CATANIA – Una condanna che avrà conseguenze politiche di una certa portata. La condanna a sei anni e otto mesi di reclusione per l’ex presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo per concorso esterno all’associazione mafiosa già agita molte acque. Lo stesso ex presidente, però, è stato assolto dal reato di voto di scambio. Intanto, la Procura aveva chiesto la condanna a 10 anni di reclusione. Rinviato a giudizio anche Angelo Lombardo, ex deputato nazionale del Movimento per l’autonomia, per concorso esterno all’associazione e voto di scambio, fissando la prima udienza del processo per il prossimo 4 giugno. “Me l’aspettavo, è l’epilogo naturale del primo grado di giudizio, ma non finisce qui: seguiremo tutte le strade legali per dimostrare la mia innocenza – ha commentato Lombardo”.