Dopo il Salva Lega ecco il Salva Vendola. I piccoli partiti non si arrendono

pa_banner

ROMA – … nonché la lista che abbia ottenuta la maggiore cifra elettorale nazionale tra quelle appartenenti alla coalizione che non hanno conseguito sul piano nazionale almeno il 4,5 per cento dei voti validi espressi”.

E’ questo il testo dell’emendamento presentato alla Camera a firma del capogruppo Sel, Gennaro Migliore. Un emendamento che consentirebbe a Sel, in caso di coalizione di centrosinistra Pd-Sel, di entrare lo stesso in Parlamento anche nel caso non superi la soglia di sbarramento del 4,5% prevista per i partiti coalizzati (Sel attualmente è attestato al 2%).

E mentre Vendola esclude la fusione con il Pd, la battaglia si sposta in Parlamento.

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.