Inps, la resa di Mastrapasqua: dimissioni presentate al ministro Giovannini

fiera modificato

ROMA – Antonio Mastrapasqua si è dimesso. Il presidente dell’Inps ha presentato le proprie dimissioni nelle mani del ministro del Lavoro, Enrico Giovannini. Una mossa a sorpresa, quella di Mastrapasqua, che noi giorni scorsi aveva categoricamente escluso un’eventualità simile.

Il nome di Mastrapasqua è finito su tutti i giornali nell’ultima settimana nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Roma, che indaga per truffa aggravata su un presunto giro di false cartelle cliniche dell’Ospedale israelitico, di cui è direttore lo stesso presidente dimissionario, al fine di ottenere rimborsi gonfiati dal servizio sanitario nazionale. La decisione di dimettersi è stata assunta, come  scrive egli stesso, “alla luce delle decisioni assunte ieri dal Consiglio dei ministri”, che aveva dato un’accelerata al ddl sull’incompatibilità delle cariche di vertice in enti pubblici nazionali. 

Nella sua vita, Antonio Mastrapasqua ha collezionato ben 25 di questi incarichi, nove dei quali ricopre in questo periodo: tra questi, escluso quello di presidente dell’Inps, figurava quello di direttore dell’Ospedale Israelitico, presidente di Idea Fimit, vicepresidente di Equitalia. Inoltre, il suo nome figurava tra i membri di altri sei collegi sindacali.