Elettrodotto del Goleto: scade l’ordinanza, possono ripartire i lavori

SANT’ANGELO DEI LOMBARDI (AV) – L’ordinanza sospensiva emanata nello scorso dicembre dal sindaco Rosanna Repole è scaduta, e i lavori per la costruzione dell’elettrodotto che da Sant’Angelo dei Lombardi (zona Goleto, ad un passo dall’Abbazia) arriva a Castelnuovo di Conza, in provincia di Salerno, possono riprendere. 

Ma ora, mentre Terna non ha ancora provveduto a riaprire il cantiere, la partita pare si stia spostando in Procura. Gli ambientalisti di Sant’Angelo hanno infatti inviato un esposto in cui chiedono le ragioni dell’assenza nel progetto della valutazione d’impatto ambientale. Anche il Genio civile sta aprendo gli occhi sull’opera, chiedendo un parere alla DIrezione generale per i Lavori Pubblici e la Protezione civile circa il pericolo sismico che l’elettrodotto potrebbe comportare. 

Dal canto suo, il sindaco Rosanna Repole, nel confermare l’impossibilità di una reiterazione del provvedimento sospensivo (“avrei effettuato un abuso”), aggiunge: “Ho scritto a tutti gli enti competenti, anche alla Procura di Avellino. Ci sarà qualcuno che prima o poi mi dirà se quei lavori possono proseguire o no”. Ma gli ambientalisti tengono il punto: “In Alta Irpinia stanno stuprando il paesaggio. Perfino l’interramente di opere come questa è stata una richiesta inutile”.