Maxi gara da 15milioni di euro per il traposto pubblico locale

pa_banner

NAPOLI – La Giunta regionale della Campania decide di mettere mano al trasporto pubblico locale. Una decisione che è stata adottata d’urgenza. Infatti, l’avviso redatto fa proprio riferimento a questa dicitura. “Avviso pubblico agli operatori di settore per manifestare interesse all’invito a procedura ristretta per l’affidamento provvisorio in via di urgenza dei servizi minimi TPL eserciti da gestore uscente società CLP Sviluppo Industriale s.p.a. – dichiarazione di urgenza”. Anche la scadenza prevede tempi stretti. E’ fissata per il 19 febbraio. Il contratto riguarda l’affidamento, in un unico lotto, dei servizi minimi TPL su gomma per complessivi 7milioni e 751mila chilometri annui, salvo variazioni possibili del 20%. Gli stessi servizi sono così divisi: Servizi di interesse regionale per km 956.122; Servizi di interesse regionale (ex ACMS) per km 1.155.082; Servizi di interesse comunale e provinciale nel territorio casertano (ex ACMS) per km 4.714.859; Servizi di interesse provinciale del territorio napoletano per km 265.688. Il corrispettivo annuale a base d’asta è pari ad euro 15milioni di euro.