19 miliardi di dollari: e Facebook acquista Whatsapp

NEW YORK – Il pagamento avverrà parte in contanti e parte in azioni. Per la precisione, Mark Zuckerberg aprirà la borsa e metterà sul tavolo 4 miliardi in bigliettoni verdi, oltre a garantire 13 miliardi di dollari in azioni e altri in azioni vincolate per i dipendenti e i fondatori di WhatsApp. 

La rete sociale più famosa al mondo acquista il sistema di messaggeria più famoso (ed utilizzato) al mondo, con oltre 460 milioni di utenti. “WhatsApp si avvia al miliardo di utenti”, afferma convinto e soddisfatto Mark Zuckerberg, ragazzo prodigio che s’è inventato Facebook e che grazie ad esso ha potuto mettere le mani su un metodo di comunicazione istantaneoe (quasi) gratuito. Una nota diramata da Facebook, che a sorpresa ha annunciato il buon esito di una trattativa di cui nessuno sapeva nulla, afferma che l’operazione “rafforzerà la connettività nel mondo sviluppando i servizi base di Internet in modo efficiente e conveniente”. 

Dal canto suo, WhatsApp – il cui amministratore delegato e co-fondatore, Jan Koum, siederà nel consiglio d’amministrazione di Facebook – ha fatto sapere ai suoi utenti che per loro non cambierà assolutamente nulla. Il Gattopardo delle web-company, insomma.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.