Gioco d’azzardo, direttrice di banca sommersa dai debiti truffa l’istituto: denunciata

pa_banner

ROMA – Ennesimo dramma umano dovuto al maledetto vizio del gioco di azzardo. La direttrice di una banca di Segni in provincia di Roma, per  i debiti contratti per il vizio del gioco, ha organizzato una truffa da 700mila euro proprio ai danni dello stesso istituto auto-concedendosi i prestiti con falsi documenti di parenti e clienti. Per questo la donna è stata denunciata dalla Guardia di Finanza. In passato, per 14 anni, ha riscosso indebitamente la pensione di una signora morta nel 1995, per un totale di 165mila euro.