Roma, in manette il nipote di Cesare Previti

pa_banner

ROMA  – Arresti illustri nelle ultime ore a Roma. A finire in manette il commercialista romano Umberto Flesca Previti che è stato fermato dalla Guardia di Finanza. Flesca Previti é nipote dell’ex ministro Cesare Previti. Il tutto nell’ambito di un’inchiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Napoli sulle procedure per la compravendita della clinica Ruesch spa, nota casa di cura napoletana.

Ai domicialiari altre cinque persone. Nell’ambito della stessa inchiesta é stato arrestato in Umbria anche Dino De Megni, padre di Augusto il bimbo rapito alcuni anni fa, e poi diventato un personaggio televisivo vincitore della sesta edizione del Grande Fratello. In manette anche Leonardo Covarelli, ex presidente della società Pisa Calcio. Le indagini state avviate dalla Guardia di Finanza che aveva ricevuto notizia della compravendita illegale della clinica che poi è stata bloccata dagli investigatori.