Napoli espugna il Massimino, ma la difesa continua a sbandare

Fiera Di Calitri prova

CATANIA – Il Napoli prende tre punti e li porta a casa. Ma da salvare, nella notte surreale di Catania, c’è solo questo. L’atteggiamento generale della squadra, infatti, che con ben quattro reti di vantaggio rischia seriamente di rimettere in carreggiata i padroni di casa, lascia tutt’altro che soddisfatti Benitez e i tifosi azzurri.

Dopo una prima frazione che sembrava più che altro la partitina del giovedì, con quattro reti diverse tra loro ma tutte uguali quanto a semplicità di finalizzazione. L’ambiente del Massimino aiuta lo sviluppo di un gara surreale.

L’assenza di Higuain, tenuto a riposo da Benitez e sostituito da Zapata, diventa quanto mai ininfluente proprio per la prestazione del colombiano, che sblocca il risultato con una rete fotocopia di quella segnata una settimana fa in Europa League al Porto e poi con freddezza segna il quarto punto per gli azzurri in chiusura di primo tempo. In mezzo, il “gollonzo” di Callejon e il golazo di Henrique, che infila il prossimo azzurro (e perciò fischiatissimo) Andujar alla stregua di Van Basten all’Europeo di ventisei anni fa.

Ma dopo il duplice fischio, il Napoli sparisce, adagiandosi su un vantaggio che lo mette al sicuro. La difesa sbanda paurosamente, Reina subisce due reti che fanno temere una rimonta che andrebbe dritta negli annali. Benitez prova ad assestare la squadra con Albiol al centro, Britos a sinistra e Radosevic al centro, e a dare una scossa mentale inserendo il Pipita Higuain, uno che se gli metti la prima o l’ultima in classifica gioca sempre allo stesso modo.

Azzurri anestetizzati dalle loro stesse reti fanno dunque bottino pieno al Massimino. Domenica al San Paolo c’è la sfida delle sfide. Servirà un altro Napoli.

TABELLINO

CATANIA (3-5-2): Andujar; Gyomber, Legrottaglie (1′ st Petkovic), Bellusci; Peruzzi (38′ st Fedato), Izco, Lodi, Rinaudo (1′ st Plasil), Monzon; Keko, Barrientos.
A disp.: Ficara, Alvarez, Capuano, Biraghi, Leto, Boateng. All.: Maran

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Henrique (14′ st Albiol), Fernandez, Britos, Reveillere; Dzemaili, Jorginho; Callejon, Hamsik (21′ st Radosevic), Insigne; Zapata (34′ st Higuain).
A disp.: Doblas, Colombo, Inler, Bariti, Pandev. All.: Benitez

ARBITRO: Massa

MARCATORI: 16′ e 43′ Zapata (N), 25′ Callejon (N), 40′ Henrique (N), 7′ st Monzon (C), 30′ st Gyomber (C)

AMMONITI: Keko (C)