Teatro Gesualdo, ecco Barbareschi e il suo spettacolo da Oscar

Fiera Di Calitri prova

AVELLINO – Luca Barbareschi porterà in scena sabato 29 marzo alle 21 ed in replica domenica 30 alle ore 18.30 “Il discorso del Re”. Lo spettacolo, diretto ed interpretato da Luca Barbareschi, che ha anche tradotto il testo di David Seidler, è diventato una pellicola capace di incassare quattro Oscar nel 2011, e sarà il nono spettacolo della rassegna “Grande Teatro” del “Carlo Gesualdo” di Avellino.

La commedia è ambientata in una Londra a cavallo tra gli anni Venti e Trenta, ed è incentrata sulle vicende di Albert, secondogenito balbuziente del Re d’Inghilterra Giorgio V, interpretato da Filippo Dini. La pièce teatrale racconta le vicende del timido e complessato duca di York che per una serie di coincidenze si trova ad ereditare il trono d’Inghilterra.

Dopo la morte di Re Giorgio V, infatti, il primogenito era Edoardo, che divenne sì re ma che, per amore di Wallis Simpson, abdicò neppure un anno dopo. A Bertie, o meglio ad Albert Frederick Arthur George Windsor, toccò il peso della corona diventando sovrano con il nome di Giorgio VI. Un uomo atipico che fu re molto amato dal popolo, legato da vero amore alla moglie: la volitiva Elisabetta Bowes-Lyon, e che si portava appresso un fardello di costrizioni infantili e un bisogno di affetto difficili da trovare nell’anaffettiva coppia di genitori regali. A questo punto arriva Luca Barbareschi che interpreterà il logopedista australiano Lionel Logue, un anticonformista per antonomasia, attore mancato per eccessiva enfasi, che insegnò al Duca di York come superare l’incubo di parlare in pubblico.

I biglietti per assistere allo spettacolo sono ancora disponibili presso i botteghini di piazza Castello, aperti al pubblico dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Per maggiori informazioni: 0825.771620