Pepe attacca Caldoro: Lavora contro Sannio e Irpinia

BENEVENTO – Un attacco frontale quello del Sindaco di Benevento al Governatore della Regione Campania Stefano Caldoro. Pepe ha accusato Caldoro di guardare con sufficienza alle problematiche delle aree interne, di privilegiare altri territori della Campania rispetto al Sannio ed all’Irpinia.La polemica si innesta soprattutto, ma non solo, sulla questione relativa al raddoppio della Telese – Caianello.

Così Pepe in una nota: “Lascia sconcertati e senza parole la notizia del disimpegno della Regione Campania per la realizzazione del raddoppio della strada statale 372 Benevento – Telese – Caianello. L’approvazione della delibera n.39 da parte della Giunta Regionale, con la quale si sottraggono 90 milioni di euro destinati all’importante infrastruttura viaria, rappresenta l’ennesimo scippo perpetrato con un’arroganza senza precedenti nei confronti del territorio sannita”.

Pepe ricorda anche i recenti dati pubblicati dall’Istat sulla condizione occupazionale nelle aree interne. Se si negano fondi alla realizzazione delle infrastrutture necessarie, questo in sintesi il ragionamento di Pepe, si condanna un’intera area ad una condizione permanente di impoverimento e precarietà. Il mancato riconoscimento dei fondi destinati alla realizzazione del raddoppio della Telesina, tra l’altro determinatosi con modalità tutte da valutare, impedisce ogni possibilità di sviluppo per il Sannio, estromesso definitivamente dai principali corridoi regionali di comunicazione.

Infine la provocazione: “Si potrebbe quasi ipotizzare che Caldoro lavori sistematicamente contro il Sannio e l’Irpinia”.