Ariano Irpino, De Vizia Transfer fa ricorso al Tar: il Comune sospende il porta a porta

pa_banner

ARIANO IRPINO (AV) – L’amministrazione comunale ha annunciato alla cittadinanza la sospensione del “porta a porta” per alcune zone della città a causa di un ricorso al Tar da parte della dell’azienda De Vizia.

La annunciata estensione del servizio “porta a porta” ad altri rioni del centro abitato, prevista con decorrenza lunedì 14 aprile, è sospesa. Il Comune di Ariano, visto il ricorso al Tar da parte della società De Vizia Transfer, che ha impugnato e richiesto la sospensiva del deliberato commissariale n. 30 del 20 marzo 2014 di attuazione del Piano Industriale per l’estensione del servizio “porta a porta” a tutto il centro abitato e l’individuazione dei 40 punti di raccolta con cassonetto stradale, ha sospeso temporaneamente e cautelativamente gli effetti della delibera in questione, nell’attesa di conoscere l’esito innanzi al Tar.

Il provvedimento è stato sancito da una nuova Delibera di Giunta da parte del Commissario Straordinario, Elvira Nuzzolo, la n.53 del 10 aprile. Il servizio avrebbe dovuto estendersi da lunedì 14 aprile a via Virgilio, rione Rodegher, rione Cappelluzzo, rione San Pietro e nel corso del mese di maggio, avrebbe dovuto completarsi inglobando grandi quartieri periferici quali Martiri e Cardito. In ogni caso l’Ente rimane fiducioso in una celere risoluzione della questione visti i tempi stretti da parte del Tar per il pronunciamento e nel frattempo si scusa con i cittadini interessati per il disguido.