L’Istat senza pietà: disoccupazione al 13,6%, al 46% tra i giovani

fiera modificato

ROMA – Disoccupazione al 13,9%. Disoccupazione giovanile addirittura al 46%. Sono impietosi i dati relativi al primo trimestre del 2014, che l’Istat ha diffuso stamane. 

La disoccupazione è ai massimi livelli mai raggiunti dal 1977. Tre milioni e mezzo le persone senza lavoro, in aumento di circa duecentomila unità rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il tasso è cresciuto dello 0,8%. Situazione ben peggiore se si osservano i dati relativi all’occupazione giovanile (15-24 anni): uno su due – il 46% – è senza lavoro. Nel mese di aprile, invece, il tasso di disoccupazione è rimasto fermo al 12,6%. Più preoccupante è il dato relativo al tasso di occupazione, calato dello 0,2% (al 55,4%) rispetto a marzo.