Lacedonia, al De Sanctis la Giornata della Creatività: i ragazzi si mettono alla prova

LACEDONIA (AV) – La fine dell’anno scolastico porta sempre con sé un’aria di allegria e di spensieratezza per gli studenti della scuola dell’obbligo (esclusi, ovviamente, coloro che dovranno affrontare l’ostacolo della Maturità). 

A Lacedonia, probabilmente, questo clima è particolarmente accentuato. E’ stato per iniziativa degli studenti stessi, e non, come negli altri anni, dela scuola, che è stata organizzata la tradizionale Giornata della Creatività. E i ragazzi che l’hanno organizzata – gli studenti del Quarto Liceo Classico e del Quinto Professionale Chimico – hanno preso alla lettera il titolo e di creatività ce ne hanno messa davvero tanta. Quella che si terrà domani mattina, a partire dalle 10, nel cortile dello storico Istituto Magistrale “Francesco De Sanctis” (nella foto di Antonello Pignatiello, in una veduta notturna), sarà infatti una mattinata tutta improntata sull’improvvisazione. 

Si comincia con la prova del cuoco. Una vera e propria gara di cucina, in cui le 15 squadre che già si sono formate avranno l’arduo compito di preparare delle pizze con degli ingredienti che verranno forniti a sorpresa: in ogni busta, infatti, sono contenuti ingredienti diversi. Ai ragazzi l’onrere di mettere alla prova la propria abilità e la propria creatività, appunto. Per la cottura sono già stati allertati i forni, mentre la classifica verrà stilata da una giuria composta da personale più che qualificato nel dare giudizi sull’operato degli alunni: i professori. Canti e balli allieteranno ulteriormente la giornata. A tutto ciò si aggiungerà, per i più golosi, la presenza di due stand gastronomici: uno preparerà panini e pizze e l’altro crepes. 

Nel primo pomeriggio, subito dopo un rinfresco piuttosto ricco, i ragazzi si sposteranno tutti presso la palestra comunale, dove alle 15:30 è previsto l’inizio un torneo di pallavolo: accesissimo come negli anni scorsi. Anche in questo caso, tra colpi di genio e pallonetti, sarà la creatività a farla da padrone.