Dati negativi per l’industria italiana: giù ordini e fatturato

pa_banner

ROMA – Fatturato e ordinativi, l’industria italiana fa un passo indietro. Sono negativi, infatti, i dati relativi allo stato di salute del comparto industriale italiano. 

Per quel che riguarda il fatturato, è sceso dell’1% a maggio rispetto ad aprile. Resta invece positivo – anche se solo dello 0,1% – su base annua, rispetto all’anno precedente. Il dato sugli ordinativi, invece, sempre a maggio scende del 2,1% su aprile, dopo aver fatto registrare due mesi di aumento. Le commesse calano anche su base annua, con un ribasso del 2,5%, che rappresenta la prima flessione dopo 8 mesi. Se in termini mensili a pesare è l’estero, a livello tendenziale è ancora il mercato interno a fare peggio.

Un dato che balza all’occhio riguarda la diminuzione degli ordinativi dall’estero, in flessione congiunturale del 4,5%.