Colbie Caillat: la protesta per la vera bellezza parte dalla musica

pa_banner

A sfatare il vecchio mito della bellezza da copertina, perfetta e insindacabile, ci ha pensato questa volta la cantante statunitense Colbie Caillat con il nuovo singolo “Try”. I suoi consigli, dispensati tra una nota e l’altra, così semplici e confidenziali, invitano a ricercare quella bellezza naturale ormai mascherata, camuffata, deformata dall’apparenza. E sicuramente non è un caso che balzino fuori proprio in vista dell’estate!

Rompere con gli stereotipi, attraverso una provocazione che non lascia indifferente nemmeno la rete, abbattere il ridondante esibizionismo vigente, accantonare l’idea del fascino femminile costruito e non spontaneo, diventano le prerogativa di Colbie Caillat. In un gioco di immagini, dove le extension si staccano dai capelli, le ciglia finte cadono, il trucco svanisce lasciando il posto a visi puliti, ricchi di lentiggini e segnati dal tempo, la grande bellezza diventa sinonimo di interiorità. Non importa, dunque, piacere, ciò che conta è piacersi, è stare bene con se stessi, mostrandosi per quello che si è veramente. 

Per alcuni un messaggio banale e scontato, in realtà solo l’ultimo appello a un necessario cambiamento che parta dalla ricerca di sè.