Avellino, boom di abbonamenti al Gesualdo

pa_banner

AVELLINO – Con 670 sottoscrizioni in poco più di due settimane, vola la campagna abbonamenti per la nuova stagione del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino. 

Il pubblico del Teatro comunale irpino ha dimostrato tutto il suo attaccamento al “Gesualdo” confermando nelle prime due settimane di campagna abbonamenti la propria affezione, sottoscrivendo 670 abbonamenti per il Cartellone di Grande Teatro e 211 per quello di Teatro Civile.

“Il pubblico è fedele al Gesualdo – spiega il presidente dell’Istituzione Teatro comunale Luca Cipriano che in mattinata ha sottoscritto personalmente il suo abbonamento alla nuova stagione teatrale (nella foto) –, ama il teatro ed è sempre più affascinato dalla varietà della nostra offerta culturale. I numeri importanti di questo avvio di stagione sono spia di una fiducia crescente nei nostri confronti. I due cartelloni del Grande Teatro e del Teatro Civile hanno raccolto da subito i favori del nostro pubblico che in massa ogni giorno conferma la propria poltrona al “Gesualdo”. Il grande entusiasmo della città di Avellino e dell’Irpinia intera non può che invogliarci ad alzare sempre più l’asticella della qualità e della varietà di una programmazione capace di intercettare le aspettative di un pubblico sempre più vasto ed esigente”.

La XIII stagione del Teatro “Carlo Gesualdo” proporrà al pubblico avellinese ben 16 spettacoli di grande spessore e fascino, tre appuntamenti in più rispetto allo scorso anno, con i cartelloni del Grande Teatro, 11 spettacoli, e del Teatro Civile, 5 spettacoli, che da ottobre ad aprile porteranno ad Avellino i grandi protagonisti del teatro e dello spettacolo italiano ed internazionale.

Quella che si aprirà ad ottobre, sarà la stagione più ricca di sempre. Con il ritorno della grande lirica con L’Elisir d’Amore di Gaetano Donizetti targata Teatro di San Carlo di Napoli e tre eventi internazionali da Russia e America con i Momix, Slava e il Balletto di Mosca con l’Orchestra dal vivo del “Carlo Gesualdo”. I protagonisti del panorama teatrale italiano come Massimo Ranieri, Vincenzo Salemme, Silvio Orlando, Massimo Ghini ed Elena Santarelli, Vittoria Puccini e Vinicio Marchioni, e la creatività in musica dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Ma anche il teatro di narrazione con i grandi affabulatori e maestri della parola come Ascanio Celestini, Toni Servillo, Alessandro Baricco e Carlo Giuffré.

La vendita degli abbonamenti per i vecchi abbonati con diritto di prelazione proseguirà fino a sabato 12 luglio, mentre la vendita degli abbonamenti riservati, invece, ai nuovi abbonati inizierà martedì 15 luglio e terminerà venerdì 17 ottobre 2014. Sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento agli 11 spettacoli del cartellone di Grande Teatro al prezzo di 300 euro in platea e al costo di 240 euro in galleria.

L’acquisto dell’intero carnet conviene, in quanto, il risparmio rispetto al costo di ogni singolo tagliando, è di 161 euro.

L’abbonamento ai 5 spettacoli della stagione di Teatro Civile, invece, costerà 75 euro per il posto unico numerato. Solo per gli abbonati al cartellone di Grande Teatro che acquistano contestualmente l’abbonamento al Teatro Civile il costo sarà scontato a 50 euro. Il Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, inoltre, ha previsto un ricco bouquet di promozioni e agevolazioni per venire incontro alle esigenze del suo vasto e trasversale pubblico.

Per Associazioni – Over 65 – Cral il costo della Platea è di 270 euro, mentre la Galleria costerà 210 euro.

Per i giovani sotto i 30 anni è previsto uno sconto del 30% con la Platea a 210 euro e la Galleria a 170 euro. 

Per tutti gli abbonati alla passata e all’attuale stagione sportiva di Calcio e Basket sconto del 10% sul prezzo dell’abbonamento.

Infine, per tutti gli abbonati alla rassegna Grande Teatro in omaggio la Gesualdo Card che consentirà di ricevere sconti esclusivi per la stagione lirica e sinfonica del Teatro di San Carlo di Napoli.