Caos forestali, Foglia pensa ad una task force

NAPOLI – Momenti di vera tensione, durante la protesta degli operai forestali davanti alla sede del Consiglio regionale della Campania.

Sono dovute intervenire le forze dell’ordine, che sono anche entrate in contatto con i manifestanti, uno dei quali – un operaio della Comunità Montana Picentini – è rimasto leggermente contuso. Il clima è surriscaldato, la vertenza relativa ai forestali sembra ad un vicolo cieco. I sindacati, nel frattempo, avvisano di essere pronti a proseguire nello scontro, anche alzandone il livello. L’assessore regionale all’Agricoltura, Daniela Nugnes, fa quadrato intorno alla giunta regionale: “Ha sempre rispettato gli impegni presi, la responsabilità è da ricercare negli enti locali”.

Il presidente del Consiglio regionale della Campania Pietro Foglia, a seguito delle incessanti proteste per la mancata corresponsione degli emolumenti maturati, ieri mattina ha tenuto una riunione alla presenza proprio della Nugnes, dei Presidenti dei Gruppi Consiliari, il direttore generale delle Politiche Agricole, Filippo Diasco, e dei Sindaci.

Nel corso dell’incontro, nel quale è stato apprezzato e riconosciuto dalle OO.SS. l’impegno e la mediazione politica del Presidente Foglia, è stato stilato e approvato un documento nel quale si impegna la Giunta ad approvare la revisione dei tetti di spesa, ad istituire una task force per le procedure di progettazione e rendicontazione, di impegnare il presidente Caldoro a perfezionare gli adempimenti propedeutici alla sottoscrizione e integrazione delle APQ a valere dei fondi del Piano di Azione e Coesione nonché al trasferimento dell’acconto relativo al 2014 e infine l’adozione di provvedimenti necessari per l’erogazione del saldo 2011.