Confido in te: ad Aiello del Sabato successo per l’iniziativa anti-randagismo

pa_banner

AIELLO DEL SABATO (AV) – il centro sociale “Madre Teresa di Calcutta” ha ospitato ieri la campagna sociale contro il randagismo “Confido in te”,organizzata dall’Enpa in collaborazione con la Proloco locale con il patrocinio del Comune.

Il primo evento, messo in piedi per sensibilizzare il territorio, che ha riunito le istituzioni, l’Asl, l’Enpa e i volontari del posto con un unico obiettivo, quello di eliminare il fenomeno del randagismo. Una manifestazione unica che ha portato tantissimi cittadini anche provenienti da altri paesi. Durante l’evento, inotre, sono stati microchippati gratuitamente 30 cani, grazie alla gentilissima collaborazione del dott. Faggiano, veterinario dell’Asl, ed effettuate oltre 40 visite veterinarie gratuite.

Durante il convegno si sono toccati tantissimi temi: dal benessere animale all’avvelenamento animale, dalla normativa in materia di tutela degli animali d’affezione e di prevenzione del randagismo, dall’abbandono animale al maltrattamento animale, dalla microchippatura al cane di quartiere, dalla tutela dei gatti in libertà alla sterilizzazione, dalle competenze dell’Asl alla riqualificazione dei rifugi municipali avvenuta con la legge regionale 16 del 2001.

Sono anche intervenuti volontari del posto che hanno presentato la storia di Sebastien, un bellissimo pastore maremmano ritrovato in condizioni pietose che a breve verrà operato per un tumore ad un ernia. La giornata ha visto anche la presentazione del progetto Enpa della sezione di Avellino, un progetto che non comporta nessun costo per l’amministrazione comunale. Il progetto si chiama “Diamoci una zampa”, e l’obiettivo è quello di realizzare la salvaguardia e la tutela dei diritti degli animali d’affezione, la prevenzione del randagismo e la valorizzazione sul nostro territorio, attraverso anche l’istituzione di un regolamento comunale di benessere animale.

Dal canto suo l’Enpa si impegna ad informare i cittadini delle opportunità offerte dal progetto, attraverso una diffusa e variegata campagna informativa anche online, e partecipa attivamente allo svolgimento di tutte le attività. Promuovendo eventi e campagne nel comune pro-sterilizzazione, collaborando anche con l’Asl del territorio anche per segnalazioni di randagi da sterilizzare, effettuando un monitoraggio del territorio con i nostri volontari e le nostre guardie zoofile, svolgendo attività anche nelle scuole primarie e sull’intero territorio di sensibilizzazione su tematiche animaliste.